Scrivere

Equa eloquenza!

Adele Vincenti
(Introspezione)

Pensieri a fan ritorno,
in quel tempo ove nascemmo,
e cespugli di mimose dal
buon profumo al naso.
Oh fu avvenente incanto
gote abbronzate a
profumar di fiori freschi,
in sorrisi di dialettica paesana.

Sorelle d’amor e amicizia a
camminar sul viale ove
ogni stelo s’inchinava.
Vento a smuover capelli lunghi,
donar sogni e riprenderli,
in un vissuto d’amicizia antica.
Ricordi a rifiorir timidamente
come avessero paura di appassirsi.

Cuor in trama di romanzo,
un percorso ad umile, tripudio evocatore,
sul tempio della valenza,
ove il tempo conserva e non corrode.

Amicizia d’equa eloquenza!
(70 letture dal 29/06/2020)
Altre poesie di Adele Vincenti

<< scorri poesie >>
<< Adele Vincenti >>
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.