Scrivere

Infinitesima

carla vercelli
(Donne)

Col tempo si placa lo smarrimento.
Ora l’idea che non capita per caso,
che può annullarsi da sé stessa,
divenire ancora più piccola
di un valore assegnato ad arbitrio.

Risoluta, decisa o dimessa
-ha la fragranza del contatto-
si rinnova. Non solo altre vite
ma soprattutto la sua, ricrea
- blu tendente all’indaco, al violetto,
rosa chiaro, rosa vivo, magenta...

Ad ogni colpo della luce
l’Infinità più sua diventa.
(230 letture dal 16/05/2019)
Altre poesie di carla vercelli

<< scorri poesie >>
<< carla vercelli >>
1 commenti a questa poesia:
   «Il verso parte introspettivo e si fa via via più vivace, per diventare fuoco d’artificio ed esplosione di colori. Donne che sbocciando esplodono. Sic.» di Salvatore Pintus
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.