Scrivere

"Fiato del tempo"

Stefano Canepa
(Riflessioni)

Segnati per me
con la croce nel petto
e la luce del male
scomparirà in un rogo

Questa sera sarà soltanto
l’incubo degli anni
che ritornano e svaniscono
senza lasciare traccia

Fiato del tempo
che irride le sue promesse
e crepa le stelle
con il riguardo per il cielo

Inginocchiati per me
come se pregassi un volto
scolpito nella roccia
e poi cancellato

Dalle nubi del ricordo.
(100 letture dal 15/04/2019)
Altre poesie di Stefano Canepa

<< scorri poesie >>
<< Stefano Canepa >>
1 commenti a questa poesia:
   «La poetica del Canepa si sviluppa su un filo che demarca l’introspezione e il valore aggiunto di un modo di vedere e quindi di scrivere che esalta la concretezza di un pensiero in linea con il suo modo particolare di vedere e rapportarsi con la vita. Dalle nubi del ricordo si traggono quelle particolarità che solo l’animo inquieto sa porre sempre con riguardo come scrive il poeta x il cielo.» di Francesco Rossi
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.