Scrivere

Le Stelle

Giuseppe Zingale
(Riflessioni)

Vivere senza catene, senza confini nell’abitudine al silenzio,
scoprire se stessi fieri della propria peculiare immanenza
e poi gioire nello sguardo delle stagioni che moralizzano la quiete.
Ogni dissenso viene superato nella scoperta dell’umiltà, vera arma di convivenza.
Suppliche di fede rafforzano il temperamento nella disquisizione dei problemi.
La ricerca del mio esistente coniuga le alterne dinamiche della volontà,
rimarrò sempre fedele al mio incanto come quando d’Agosto balugineranno le stelle.
(119 letture dal 15/04/2019)
Altre poesie di Giuseppe Zingale

<< scorri poesie >>
Giuseppe Zingale >>
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.