Scrivere

Sabato sera

Elio Mitidieri
(Impressioni)

La gente che passa
corre per la festa
o il salottino
pseudo- bestiale,

la febbre
del sabato sera,
l’eccezionale
bicchiere di troppo.

E’ questo
che ci è dato.
Questo il nostro

porto sepolto,
questo il nostro
peccato.
(46 letture dal 14/03/2019)
Altre poesie di Elio Mitidieri

<< scorri poesie >>

Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.