Scrivere

Mi fu tangenziale il tempo

Gentiana Marika
(Introspezione)

Mi fu tangenziale il tempo
nel punto più vulnerabile
del mio essere estraniato
ed ogni tentativo di riscatto
circoscriveva il dramma di sopravvivenza
mentre, nella scattante ascesa
verso l’abbandono di ogni congettura,
mi vidi nuda in mezzo al mondo
in una lucida fotografia di me
ed infine compresi che ogni ritorno
non è che una fottuta giostra
da vincolanti soste
per dover guardare il coraggio
dentro agli occhi
che mai saranno in grado di mentire.
(90 letture dal 11/02/2019)
Altre poesie di Gentiana Marika

<< scorri poesie >>
<< Gentiana Marika >>
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.