Scrivere

Ascolto il silenzio

Luigi Ederle
(Introspezione)

Sento il silenzio brama,
una fiamma mi nasce in testa
e una festa è la mia vita
se non tocco quei freni
che mi danno la giusta via
e sia per oggi
e non per domani,
ma questa sera
mi gusto il tramonto
e le mille stelle,
il profumo del buon vino,
la mente che passeggia
fra le bellezza della piazza
finché il sono della campana
che apre la porta al giorno...
che mi riporta
alla severa realtà.
(37 letture dal 11/02/2019)
Altre poesie di Luigi Ederle

<< scorri poesie >>
<< Luigi Ederle >>
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.