Scrivere

Paese mio

Maria Maddalena Cristinzio
(Amore)

Ti guardo dall’alto
innevato
sei lì
bianco silenzioso mansueto
addormentato tra i rami
di fragili corolle,
cullato dal soffio leggero
del vento.
Ti guardo dall’alto
candidi prati arati
i tetti
sculture di trine e merletti
i comignoli
alito caldo le nubi
nel cielo d’ovatta...
ti guardo dall’alto
sei lì inerme
sospeso
tra i fiocchi bianchi
sull’onda azzurra
dell’orizzonte.
Accarezzo il tuo cuore
la tua pelle la tua mente
assaporo il tuo profumo
rubo la tua anima
ascolto il tuo respiro...
Danzo
tra i vicoli antichi
dove l’anima non ha confini
dove si nutre la speranza
dove sbocciano i sogni
dove diventano
stelle comete i pensieri
il tuo battito il tuo richiamo
la tua musica...
sei lì...innevato
non ho paura della notte
non ho paura dei ricordi
sei lì giorno e notte
paese mio
(223 letture dal 11/02/2019)
Altre poesie di Maria Maddalena Cristinzio

<< scorri poesie >>
<< Maria Maddalena Cristinzio >>
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.