Scrivere

La malapianta

Tonia La Gatta
(Ribellione)
Tema: "La cattiveria rende infelice "

La malapianta alligna in ogni dove
con le sue grinfie avvelenate e scarne
ed entra dentro il petto e nella carne
dove procaccia l’orrido e si muove.

Avanti e indietro lei riprova il nove
della formula antica e sa che farne
delizia delle lotte meste e indarne
perdute a pezzi e ritrovate altrove.

E cresce in ogni tempo e in ogni luogo
sicura di raggiungere il suo scopo
e vive incontinente sotto il giogo

come la gatta cieca fa col topo
e certa del suo morbo e del suo sfogo
si torce tra le bende di un canopo.
(84 letture dal 12/01/2019)
Altre poesie di Tonia La Gatta

<< scorri poesie >>
<< Tonia La Gatta >>
<< nel tema >>
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.