Scrivere

Leducazzine

Gabriella Giusti
(Dialettali)

Dov annata a fin leducazzine,
fijia mia?
B che n so?

A m, st cos che tu chiami educazzine,
annata a fin der buctto de le scope.

E n cos cucca
sorpassata,
m tutto diverso p noi regazzi,
nun avemo vojia de perde vrta,
c ste minchionerie.

Noiartri annamo de prescia,
usamo la ciat,
li messaggini,
proprio p f prima,
semo tecnologici.

Ste c che dichi tu,
a noi c fanno sgalass da ride.

Figjia bella,
leducazzne importante ne la vita,
c f cap er mucchio che dovemo frequent,
se bona,
brava,
si te poi fid.

A m, me sembra che stai a d na cavolata,
nun poi cap cos la jente,
da comme educata,
se bona, brava,
te stai a sbaji mamm.

Ce so tanti,
che se li vedi,
s boni,
educati,
t fanno pure linchini,
quanno cammini,
e invece so li peggiori,
s de gran fiji de mijnotta.
(30 letture dal 11/01/2019)
Altre poesie di Gabriella Giusti

<< scorri poesie >>
<< Gabriella Giusti >>
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonch qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.