Scrivere

Siamo noi i poeti

Marco Galvagni
(Introspezione)

Siamo noi i poeti
quelli che pennellano
drappi di cielo
in un’ansa di tempo smunta
persi in strade sbiadite
illuminate da luci gelate
alla deriva nel mare della vita
calpestando il muschio d’un’isola
dalle rive bagnate
anche dall’oceano del sentimento
che è l’onda alta in cui nuotiamo.
(29 letture dal 06/12/2018)
Altre poesie di Marco Galvagni

<< scorri poesie >>
<< Marco Galvagni >>
1 commenti a questa poesia:
   «Si, sono i poeti quelli che colorano d’azzurro un mondo grigio, che dipingono con i colori più belli un paesaggio scolorito, che inventano versi per emozionare il mondo.
Un Poeta sa parlare d’amore ma anche di dolore, sa vivere il suo tempo e dedicargli un canto.» di Sara Acireale
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.