Scrivere

Il paese

armando mondin
(Amore)

Era erto il paese isolato
lontano dalle strade battute
verso lí indaco del tramonto
nei passi frettolosi dí inverno
tutto nostro.

Andavamo con il sorriso
ad attendere la notte
nellí osteria calda nei racconti
della montagna impervia isolata
frequentata da gente amante
la notte le stelle il silenzio
per odorare questo oltre
lí odore della legna nella stufa
tra le fiamme di un fuoco
a noi noto pieni di gratitudine
felici del rito.

Ecco il chiaro vino rosso
in mezzo a note di chitarra
quando stava per cadere la neve
bianca come quella notte scura
chiara di luna silenziosa
attraente come lo fu qualcosa
di tuo ancora intricato per me
che mí attrasse verso di te amore
mio grande.
(34 letture dal 06/12/2018)
Altre poesie di armando mondin

<< scorri poesie >>
<< armando mondin >>
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne Ť vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonchť qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore Ť punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.