Scrivere

Non t’immischiare!

Rosetta Sacchi
(Riflessioni)
Tema: "Per aprire un nuovo capitolo nella storia dell'umanità: la cultura della nonviolenza"

E poi il ritorno al nido, spoglio
derubato del suo fagotto e degli spiccioli...
disobbiedente e vago è agli occhi di suo padre
ma amareggiato pende sul filo della vita

Nino del banco accanto... un infame
Nel branco, la voce sua è più dura
dei calci e dei pugni e degli sputi

“Madre non t’immischiare!
E’ immenso il mare visto dallo scoglio...
Domani starò bene, sarò già lontano!”
(290 letture dal 24/03/2018)
Altre poesie di Rosetta Sacchi

<< scorri poesie >>
<< Rosetta Sacchi >>
<< nel tema >>
1 commenti a questa poesia:
   «Uno fra i tanti volti della violenza: quella del "branco". La storia antica fra gli oppressi e gli oppressori, come direbbe il Manzoni. Auguriamoci che possa aprirsi presto questo nuovo capitolo della storia dell’umanità, volto alla cultura della nonviolenza. Emozionante la chiusa dei versi, dove si percepisce, incisivamente, la centralità del tema.» di Anna Maria Scamarda
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.