Scrivere

Ci abbracciava il tramonto

Stefana Pieretti
(Amore)

Ci abbracciava il tramonto ...

Nel bagliore rosato
tra le onde dei tuoi capelli
moriva il mio sguardo.

Avevi il profumo
di spighe calde di sole
di selvatici fiordalisi
di girasoli dorati

ed io
di gigli, mughetti e viole
mi vestivo
per stordirti
nel mio profumo

Ci abbracciava il tramonto ...

Tu ed io
su quella spiaggia deserta
col nostro amore innocente
fanciullo
dove
solo lo sguardo s‘univa
in un appassionato bacio
rosa rossa mi donavi
l’appuntavi al mio cuore.

In quello strano, dolcissimo dolore
nasceva l’amore
un grande
unico
amore!
(383 letture dal 13/01/2018)
Altre poesie di Stefana Pieretti

<< scorri poesie >>
<< Stefana Pieretti >>
4 commenti a questa poesia:
   «Bellissima, dolce, romantica! Riempie il cuore di serenità. I versi e le immagini evocate sono come gocce d’amore puro che inondano di profumo il lettore.» di Lidia Filippi    «Testo di sconfinata tenerezza,
muove il significato della vita, dell’amore e del ricordo.
Tutto è descritto in modo intenso, in mirabile poesia
che colpisce nel profondo.
Significato reconditi lontani a dare luce
e movimento» di Eolo    «un abbraccio nel tramonto della sera tra profumi odorosi tra baci ed un grande amore versi eleganti e sentiti molto belli plauso» di carla composto    «Dolcissime e tenere parole per sancire il ricordo di un amore intenso e profondo. Ed era il vermiglio e profumato tramonto che abbracciava anima e corpo su quella spiaggia deserta dove nasceva il grande ed unico amore.» di Alberto De Matteis
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.