Scrivere

Sguardo di madre

Paola Vigilante
(Famiglia)
Tema: "Occhi di madre"

Verdi cangianti
al mutare del tempo
dolci e severi nello stesso momento.

Così ricordo i tuoi occhi, oh madre,
un misto di tenerezza e fierezza
oltre ogni confronto.

Si posavano sul mio viso
con la gentilezza che era lor propria,
mi scrutavano come solo gli occhi
di una madre sanno fare.

Ed ora che i tuoi occhi sono solo nel mio cuore,
il solo pensiero mi rasserena
come quando ogni tuo gesto
era proteso verso il bene e l’amore.

Mi mancano i tuoi occhi, oh madre,
il tuo sguardo che non giudicava ma
amorevolmente guidava e comprendeva.

Sguardo di madre,
oltre ogni limite ed orizzonte,
bastava un solo istante per legger nella mia mente.

Lo cercherò fino all’ultima delle mie lune
guardando un cielo stellato o tra i rumori della gente
ed ovunque lo troverò sarà come averti
ritrovata per sempre.
(194 letture dal 12/11/2017)
Altre poesie di Paola Vigilante

<< scorri poesie >>
<< Paola Vigilante >>
<< nel tema >>
2 commenti a questa poesia:
   «Il dare luce alla propria vita, nel ricordo degli occhi di una madre
nel retaggio antico di sangue e radici d’amore» di Eolo    «vivere nel ricordo degli occhi della propria madre è naturale portarseli nel cuore e sentirne ancora il potere dello sguardo lontano nel tempo è meraviglioso...
commossa» di emiliapoesie39
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.