Scrivere

Come vivere senza mare

Julie
(Famiglia)
Tema: "Occhi di madre"

Cercano il rosso
che canta in mezzo al crepuscolo

Aspettano il silenzio della sera
per coprirsi d’argenteo luccichio

Portano nel profondo un pezzetto di cielo
come il vento la tenerezza d’Aprile.

Così vanno...
Senza tremare al giogo dell’inverno
scacciando la furia della tempesta
per giorni limpidi e suoni d’amore.

E quando le foglie ruotanti nell’aria
saranno rugginose e umide

gli occhi di madre
vivranno i colori dell’estate
tra le pieghe del sole
e lucidi sogni pioveranno
direttamente nell’anima.
(208 letture dal 12/11/2017)
Altre poesie di Julie

<< scorri poesie >>
<< Julie >>
<< nel tema >>
5 commenti a questa poesia:
   «Bella ed emozionante lirica, un raggio di sole che trafigge il cuore.» di Ventola raffaele    «Il sorriso non è quello che appare sulle labbra, ma quello che leggi negli occhi d’una madre, nel profondo del mare, perché arriva dal cuore... un testo pregno di dolce malinconia.» di Josiane Addis    «Hanno un linguaggio trattenuto ma fortemente espressivo.
Hanno una luce calda che ricorda i giorni dell’estate, soffiano
sul cuore sprigionando parole d’amore. Sono la tenerezza senza parlare.
Bel testo! !! Complimenti!» di Giulia Livia    «Il colore degli occhi di una madre è profondo e immenso come il mare.
La sua limpidezza è trasparente come la luce del cristallo, la sua dolcezza è una nuvola di zucchero filato, il cuore vi si accende dentro come il fuoco del tramonto, e l’amore che vi si legge
apre tutte le finestre del cielo.
Complimenti speciali.» di Mariasilvia    «Testo di memoria di velate malinconia,
il narrare tra movimenti sospesi il sentire di una madre,
il vedere attraverso i suoi occhi l’amore sconfinato
che essa ha nel cuore.» di Eolo
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.