Scrivere

Io sono il tuo robot

Giuliano Esse
(Famiglia)
Tema: "Solitudine in famiglia"

Io sono il tuo robot
il tuo pupazzo inerte
automa del destino
il figlio non voluto
e sto pagando a rate
la stupida follia
di quella notte calda
a letto con la grappa
usata ed incosciente
tra un brindisi
e un capriccio
e poi ti è nato Ciccio
e pago e sto pagando
passato col futuro
ma cara mamma giuro
che bene ti vorrò
se impari a dire no.
(103 letture dal 10/09/2017)
Altre poesie di Giuliano Esse

<< scorri poesie >>
<< Giuliano Esse >>
<< nel tema >>
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonch qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.