Scrivere

L'opaco sentire

Annamaria Gennaioli
(Introspezione)
Tema: " "Quando il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito" (Lao-Tse)"

Sale un vento
che sa di sale,
profumo
del mare,
entra dentro
come quella
luce che brilla
sopra le acque
placide:
il sole.
Colori, profumi,
l’alabastro adorna
finestre
che imprigionano guardiani
gente che non sa che non vede
osserva solo
l'incanto con il cuore
altrove
e la mente occupata
dal rancore.
Lo spettacolo
continua
e s’increspa
la sera,
il tramonto
vulcanico
s’appresta
a dare l’ultimo
saluto
al giorno.
Incendia il cuore
il vedere la bellezza
che la natura ci
regala
e gli occhi ancora lontani
fissano quella
meraviglia
non abituati e
odono solo un sentire
che sa di opaca
follia...

Si accende la luna
sopra ad una giornata invisibile.
(219 letture dal 02/09/2017)
Altre poesie di Annamaria Gennaioli

<< scorri poesie >>
<< Annamaria Gennaioli >>
<< nel tema >>
1 commenti a questa poesia:
   «E' proprio vero come nella nota della poetessa, quando gli occhi osservano ma la mente è altrove, non v'è emozione. Il saggio invece ha imparato a vivere il "qui ed ora" e quindi a dare spazio all'attimo in cui vive...» di Maria Luisa Bandiera
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.