Scrivere

Lui e l'altro

Anna Rossi
(Satira)
Tema: "La satira è una sorta di specchio dove chi guarda scopre la faccia di tutti tranne la propria (Jonat"

Rapace l'occhio
scruta per carpire
ciò che dell'altro
se ne può fare beffa.

Accentua difetti,
ingigantisce caricature,
si sollazza dell'altrui
carenze
e gode nel sottolineare
al mondo le pecche
a suo modo risibili.

Poi soddisfatto
del suo operato
si strofina le mani
compiaciuto...
Povero fesso
vale anche per lui
le sacrosante parole...
si vede sempre la pagliuzza
nell'occhio del prossimo,
e non la trave nel proprio.
(202 letture dal 26/08/2017)
Altre poesie di Anna Rossi

<< scorri poesie >>
<< Anna Rossi >>
<< nel tema
2 commenti a questa poesia:
   «Spesso si ha l'arroganza di giudicare gli altri,
di penetrare la vita degli altri senza averne diritto.
Ognuno di noi dovrebbe avere l'umiltà di non giudicare
soprattutto quando non si conosce il sentire degli altri.
Il testo molto lucido preciso porta grande riflessione.
Il mio elogio» di Eolo    «Condivido ogni singola parola ...il pensiero della sensibile Autrice è un pensiero che deve far riflettere chiunque osa giudicare e prendersi beffa del prossimo... la satira è altro e l'offesa altro ancora... non tutti siamo gli stessi e non tutti possiamo gradire della stupida ironia che sottolinea dei difetti o peggio ancora criticare e deridere la vita altrui... lasciamo la satira e l'ironia ai veri comici che prendono di mira personaggi famosi che l'accettano e che forse la cercano e pretendono... la satira se deve essere tale non dovrebbe mai entrare scavando nella vita altrui beffeggiando e sottolineando eventuali debolezze... versi che devono far riflettere. Non tutti reagiamo allo stesso modo e ci sono persone più sensibili di altre» di Giacomo Scimonelli
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.