Scrivere

Una madre aspetta sempre

Ausilia Giordano
(Famiglia)
Speciale: "Festa della mamma"

Quando sarai da me lontano,
come quando fanciullo
ti spronavo a sfidare le onde
tenendoti per mano,
ancor ti insegnerò
a spiegar con audacia l'ali,
a contendere col fulmineo tempo
e a competere col maestrale.

Il vento repentino
non attende mai alcuno
ma tu saprai schivarne
gli impeti furenti,
poiché io pur da lontano
ti renderò saldo nel cammino.

Presso il tuo guanciale
non cesserò di sfilar corone,
finché quieto ti giunga il sonno
e una candida cometa
ti condurrà al traguardo
pur nella notte scura.

In ogni istante sarò per te in attesa
e perché sia luminoso
il tuo sentiero
fiaccola sempre accesa
sarà la mia preghiera.

Ti aspetterò come ogni sera
e con le mie orazioni
intense ed appassionate
otterrò dal Signore
che ogni tuo passo sia sicuro,
che tu ancor santo a me ritorni
per stringerti sul cuore.
(872 letture dal 08/05/2016)
Altre poesie di Ausilia Giordano

<< scorri poesie >>
<< Ausilia Giordano >>
nello speciale >>
2 commenti a questa poesia:
   «Una madre non finisce mai di esserlo, anche quando il figlio (diventato grande) è lontano da lei a dà sempre una mano. Lo aiuta, lo sorregge, lo incoraggia, lo aspetta sempre perché lei è MAMMA SEMPRE... Pubblicazione apprezzata» di Sara Acireale    «Un Amore di MAMMA non ha confini perché i figli non escono mai dal suo Cuore ma sono sempre presenti in ogni istante. Lirica profonda intensa che Emoziona!» di Giovanni Ghione
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.