Scrivere

Unica come sei

daniela dessì
(Famiglia)
Speciale: "Festa della mamma"

La vita tosta
fatta di rinuncia
non ti pesa e mai ti lamenti;
la famiglia è il nido sicuro
in cui accucciarsi,
spesso senza trovare abbracci.
Tu laboriosa
non ti stanchi,
prosegui l'interminabile fatica
dei giorni bizzarri.
L'imprevisto devastante
ancor disarma,
ogni volta giunge inaspettato
accresce l'amarezza.
E tu con forza inaudita
rimbocchi le maniche per andare avanti
senza chiedere nulla,
sola contro il mondo,
anche quando
pensi di non farcela,
affrontando le ristrettezze e prove ostili,
spezzi il pane per ciascuno
dividendo la tua misera parte,
senza pensarci.

Non importa quanto durerà il digiuno
prima di ottener la grazia per chi si ama;
non importa se la bocca è asciutta
intanto che il tempo indifferente
lascia cadere dal cielo insipide briciole.
Non importa,
perché sei madre e donna,
abituata a sopportare,
a nascondere le lacrime
mentre l'ombra del sole
ancora si stende sulla via acciottolata
che rimane da percorrere.

Tu sei madre,
forte più di un uomo,
sai tener le redini della casa,
indossi i pantaloni con dignità
perché hai imparato a non mollare.

La tua vita vissuta
val più di cento gettate al vento
sia pur sacrificata alla povertà
sempre arricchisce il cuore.

Tu sei madre,
hai cresciuto quattro figli
che sempre proteggi e custodisci con amore,
sperando per essi
ciò che la vita troppo distratta e frettolosa
non ti ha concesso,
sempre ti ha tradita
colpendoti alle spalle...
(652 letture dal 08/05/2016)
Altre poesie di daniela dessì

<< scorri poesie >>
<< daniela dessì >>
<< nello speciale >>
1 commenti a questa poesia:
   «Una madre è il perno indiscusso di ogni famiglia. Un uomo non potrebbe mai sostituire una donna in questa veste. Ogni famiglia è creata e sorretta principalmente dalla madre. Ottimo testo.» di Umberto De Vita
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.