Scrivere

Vengo a te madre

Mirella Santoniccolo Mairim14
(Famiglia)
Speciale: "Festa della mamma"

Vengo a te madre,
ogni volta che i miei passi
seguono la strada del ricordo,
perché nulla si dimentica
con gli anni
quando a custodirne il tutto
è l'amore.

Mi chiedo spesso sai
se tu nel vivere
avresti mai goduto dell'alba
invece di voltarti sempre
verso il tramonto
e non trovo risposta
in questo tempo senza te.

E' maggio,
ascolto il silenzio,
guardo il cielo
e accarezzo il tuo pensiero,
solo petali di rosa
custodisco nel giardino
del mio cuore,
profumano di te
e del tuo immenso amore.
(1206 letture dal 06/05/2016)
Altre poesie di Mirella Santoniccolo Mairim14

<< scorri poesie >>
<< Mirella Santoniccolo Mairim14 >>
<< nello speciale >>
1 commenti a questa poesia:
   «Si percepisce tutto il dolore nei versi...
Di una dolcezza sconfinata in un'elegante stesura.
Bellissima!» di Anna Maria Scamarda
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.