Scrivere

Il futuro ci appartiene!

Berta Biagini
(Natura)
Speciale: "Giornata della Terra"

Ricordare il nostro globo una volta all’anno
è troppo poco
dovremmo invece farlo palpitare
nel nostro scrigno ogni dì

accarezzarlo plasmarlo
festeggiarlo
soffiando candelina
senza lasciarsi coinvolgere da preventivi
non sempre idonei all’ambiente

la salute innanzitutto
aria limpida da preservare
colori da mantenere
profumi da mettere sottovuoto
ogni piccolezza si fa grande se ben accudita

i suoi abitanti
piccole formiche che si muovono
in un labirinto dove la parola d’ordine è natura
gioiello da difendere

non basta volontà
ma fatti
posti su di un piatto d’argento
in bellavista

allontanando quel catrame che soffoca
inducendo alla pazzia
quel finale da mettere al bando
quella morte che nessuno vorrebbe
.
culla dei nostri sogni
amaca che impazzisce
ad ogni contatto
elargendo il massimo di sé.
(1177 letture dal 20/04/2016)
Altre poesie di Berta Biagini

<< scorri poesie >>
<< Berta Biagini >>
<< nello speciale >>
3 commenti a questa poesia:
   «Spesso vengono date per scontate le bellezze naturali che ci circondano, credendo che, anche senza dovercene curare personalmente, ci sarà sempre qualcuno "preposto" ad accudire il tutto. Ma è solo con l'impegno di ognuno "fattivo" se su quel "piatto d'argento" potremo ancora trovare quelle prelibatezze che già oggi purtroppo cominciano a scarseggiare.» di Riccardo Ruschetti    «Bisognerebbe avere una cura speciale per la terra, dimensione che ci ospita e che andrebbe
preservata, con attenzione, da tutte quelle opere devastanti, che ne deturbano il benessere, e di riflesso danneggiano la nostra vita...
Poesia molto apprezzata» di Silvia De Angelis    «Una suggestiva descrizione poetica della nostra amata madre Terra, che occorre difendere ad ogni costo ericordarla ogni giorno.» di Alberto De Matteis
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.