Scrivere

Morte nera la natura

giuseppe gianpaolo casarini
(Natura)
Speciale: "Giornata della Terra"

Scorreva qui limpido un dì un fiume azzurro
vi eran prati fioriti erbe varie profumate tante
poi ecco di dura pietra e di cemento la man
umana alle acque chiare uno sbarramento
mise mutò la dolce lenta corsa lor violata
vita trovò ad alimentar ferree turbine
un lacustre specchio e morte nera la natura
addio colline secolari svettanti alberi solenni
abeti pini larici e maestose querce muschi
licheni fiori orfani di un nido una tana
un lor domestico ricetto migrati lontano
uccelli lepri fagiani camosci orsi lo stambecco
distrutto nel nome del progresso un paradiso
(263 letture dal 18/04/2016)
Altre poesie di giuseppe gianpaolo casarini

<< scorri poesie >>
<< giuseppe gianpaolo casarini >>
<< nello speciale >>
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.