Scrivere

Campane

Giovanni Ghione
(Festivita')
Speciale: "Speciale Pasqua"

In tutti i paesi
c’è un campanile
una musica mondiale
che ci chiama tutti
la lingua che tu parli
non importa più
la voce delle campane
è senza confini.

Ci chiama nell’ora festiva
ci ricorda il vespro
e poi l’Ave della sera
ci dice che “uno”
ci ha lasciato
quando tacciono le campane
è tempo di passione...
quando tacciono le campane.

La voce delle campane
ricama la vita
musica di libertà
che ci unisce.
(290 letture dal 26/03/2016)
Altre poesie di Giovanni Ghione

<< scorri poesie >>
<< Giovanni Ghione >>
<< nello speciale >>
2 commenti a questa poesia:
   «bella lirica ... la voce delle campane si rivolge al nostro spirito, parla alla nostra anima... molto apprezzata e sintita il mio elogio» di carla composto    «Bellissimi versi. Spero che tutti leggano le tue parole e riflettano nel proprio cuore sulla grandezza della Passione di Cristo, sul valore spirituale della Cristianità e volgano le proprie azioni al bene comune in nome della Pace e della Concordia fra gli uomini.» di Ausilia Giordano
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.