Scrivere

Beata sia la pace

Rosaria Catania
(Festivita')
Speciale: "Speciale Pasqua"

Siam pronti ad aprir le finestre
la primavera è già arrivata
Vento di polline sui prati fioriti
sbocciate son margherite di glicine
sognar una nuova e fresca alba
uomini di ogni colore e razze
Conigli pulcini ed agnelli
si fan festa tutti quanti
tanta pace ci sarà
sognare e sperare
respirar l’ossigeno d’amore
col cuore corriamo all’impazzata
a rincorrerla
Un uovo di cioccolato
in mano ad un bambino ed un vecchio
fraternità ed un letto morbido in cui dormire
Basta guerre annunciamo la Pasqua
suoniamo le campane a festa
liete siano le mense degli altari
a Dio saran benedette
Nell’amor Lui non è morto
sarà festa nei nostri cuori
Beata sia la pace
(245 letture dal 26/03/2016)
Altre poesie di Rosaria Catania

<< scorri poesie >>
<< Rosaria Catania >>
<< nello speciale >>
1 commenti a questa poesia:
   «La pace è un valore estremamente importante che dovrebbe essere custodito, applicato e ricordato nel tempo, per il bene di tutti, non solamente per la felicità dei più piccoli. Purtroppo, spesso, i fanciulli, divenuti adulti, hanno poca memoria di quale significato preziosissimo possa essere quello della pace, simbolo di fratellanza universale, in quanto catapultati in un mondo ove le guerre paiono essere la normalità quotidiana. Come ha giustamente sottolineato l’autrice, "sarà festa nei nostri cuori " giacchè, ogni buon gesto, si riempie di gioia, diventando, così, incancellabile ricordo!» di Galante Arcangelo
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.