Scrivere

Nell'altare

Francesco Paolo Catanzaro
(Festivita')
Speciale: "Speciale Pasqua"

Nell'altare
il silenzio è immobile preghiera
fra erbe e fiori di primavera.
Una barca in mezzo alle onde
è faro di naufraghi
che continuano a sentirsi forestieri.

Ero anch'io forestiero e mi avete ospitato...
con me il pane avere condiviso
ed il seme che è germogliato
ha superato ogni siepe di tenebra.

La luce sconvolgerà la notte
e la risurrezione ci porterà alla libertà.
Il naufrago ora è libero, è rinato
e sulla sabbia non ci sarà più alcun infante
lasciato ad ondeggiare come bambolo rotto.

Nell'altare il pane spezzato
ha prodotto la salvezza.
Si è barca di ritorno
fra le braccia misericordiose del padre.

Ora che è altare la nostra vita
ci offre il pane
e saremo amore dell'amore
quando le nostre parole
saranno azioni
offerte ai nostri fratelli e ai nostri nemici.
(231 letture dal 25/03/2016)
Altre poesie di Francesco Paolo Catanzaro

<< scorri poesie >>
<< Francesco Paolo Catanzaro >>
<< nello speciale >>
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.