Scrivere

Pasqua

Clelia Maria Parente
(Festività)
Speciale: "Speciale Pasqua"

Nel giorno di Pasqua l'animo mio e il cuore
avrebbero desiderio che tutti gli uomini
di ogni razza e colore fossero amici e
si stringessero la mano.

Che tutti avessero una tavola per desinare,
un amico per confidarsi,
un letto per dormire e
che regnasse Pace nel mondo...

Ogni campana fosse tutta contenta,
perché alcuna nuvola la spaventa
ma dondola e suona argentina
nel cielo blu e annuncia a tutti

"E' risorto Gesù"
(713 letture dal 23/03/2016)
Altre poesie di Clelia Maria Parente

<< scorri poesie >>
<< Clelia Maria Parente >>
<< nello speciale >>
3 commenti a questa poesia:
   «In questo momento altro non desideriamo che la pace nel mondo, sentirci più prossimi all'insegnamento del cristianesimo che l'uomo sembra aver allontanato da sé, avendo ancora una volta in odio i suoi fratelli, non può certo considerarsi un buon discepolo del Signore.» di daniela dessì    «Una poesia bella e solare che esalta lo spirito della primavera e dell'imminente Pasqua. La poetessa scrive un testo che è un raggio di sole e che allieta anima e cuore. Complimenti.» di Pagu    «Un desiderio di pace ed uguaglianza tra fratelli pur di razza diversa è ciò che si evince da questa bella e positiva lirica ...un desiderio che venga esaudito per la Santa Pasqua per allietare la resurrezione di Cristo.
Versi importanti per il contenuto e per uno stile armonioso molto apprezzato .Complimenti alla brava Poetessa.» di Anna Di Principe
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.