Scrivere

Come dire... donna!

Pietro Saglimbeni
(Donne)
Speciale: "Festa delle Donne 2016"

Nessun poeta al mondo
col suo fiume di parole
saprebbe mai dire
la bellezza del tuo cuore... donna!

Chi potrebbe rubare gli occhi
che guardano la bambola
dietro una vetrina, la mano
che pettina capelli artificiali
e la mano che asciuga
lacrime vere... donna!

Nessun poeta è adatto,
ma neanche il pittore riesce,
a cogliere intera la tenerezza
di quei seni, l’ombra
dei capezzoli, la curva
delle spalle che turba sogni
e pensieri; come dire
le intime radure di Venere,
vene d’acqua che dissetano
mani e cuore... donna!

Non bastano un fiume
di parole, il marmo
del mondo, l’arte di Fidias,
del Canova per quando
guardi intenta, e pensi,
e lavori come sai, Eva
senza peccato
odorosa mela... donna!
(1171 letture dal 08/03/2016)
Altre poesie di Pietro Saglimbeni

<< scorri poesie >>
<< Pietro Saglimbeni >>
<< nello speciale >>
2 commenti a questa poesia:
   «Una bellissima visione della Donna. Il poeta scolpisce un profilo elegante e raffinato, fascinoso, in versi profumati di giallo. Belle le immagini! Letta molto volentieri.
Apprezzatissima Complimenti!!!» di Mariasilvia    «Vogliamo dire: nessuno conosce veramente il significato di persona, uomo e donna sono due persone speciali, ciascuna nella sua magnifica essenza. La donna, la bambola che l'uomo ha accanto è un tesoro inestimabile, ma insieme all'uomo, suo compartecipe alla vita e all'amore, sono "UN ESSERE INSIEME ESSENZIALE" E MAGNIFICO.» di Ausilia Giordano
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.