Scrivere

Poesia

Annamaria Gennaioli
(Festivita')
Tema: "Il mondo che vorrei"
Speciale: "Speciale Pasqua"

Poesia è guardare
fuori dalla finestra
quando al mattino
la luce filtra tra i rami
degli alberi,
un leggero soffio declina
Il giorno e
il suo lento andare verso il divenire
oltrepassa il coraggio di vivere...
Poesia è ascoltare un'orchestra
di cinguettii, il loro canto ti trasporta
ad anni dove crescere era un lento
slancio verso l’infinito...
Poesia è sentire il rumore
del ruscello
dove animali si abbeverano
alle acque cristalline
e la musica scandisce
Il pomeriggio
schierando colori
che destano il cuore...
Poesia è andare per il viale
del tramonto e
ogni giorno che passa
si avvicina la meta,
restando nei
cuori di chi ti ha
conosciuto, ascoltato e vissuto e
quell'amore donato
ti trasporterà verso
un’alba di rinascita...
(844 letture dal 04/04/2015)
Altre poesie di Annamaria Gennaioli

<< scorri poesie >>
<< Annamaria Gennaioli >>
<< nel tema >>
<< nello speciale >>
3 commenti a questa poesia:
   «Immagini molto belle in questi versi che esprimono cos'è la poesia per ognuno. E questi versi sono intrisi di poesia. La poesia accompagna nel vivere e nel prosieguo della vita. Versi apprezzati!» di    «Poesia è...questa è poesia... e molto ben scritta... con pacatezza infinita dona tranquillità alla lettura dipingendo un paesaggio di timide emozioni... che come di ce l'Autrice"destano il cuore"» di zani carlo    «Tutto può essere poesia, tutto è poesia. Poesia è guardare il mondo fuori di noi, ascoltare i rumori e i suoni della natura, è lasciarsi trasportare lungo viali di silenzi, dall’alba al tramonto, in compagnia dei nostri ricordi, delle nostre emozioni. La poesia nel nostro vivere, se abbiamo imparato a farlo.» di Rosetta Sacchi
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.