Scrivere

Paragone di vita

Mario Francesconi
(Donne)
Speciale: "Festa delle Donne 2015"

Dove il sereno vedo, la brezza primaverile mi accarezza il viso
al tepore del mio Sole che con i suoi raggi avvolge il mondo intorno a me
così come accarezzar mi sento il viso da te,
che come il sole mi avvolgi con il tuo calore e i tuoi raggi
a colpirmi gli occhi per parlar col cuore.

Magie che solo Donne san creare emulando e ricreando
ciò che di più bello abbiamo o desideriamo,
con la loro dolcezza, la loro bellezza o la loro odiosità che
a soffermarsi nei pensieri è persino necessaria, a volte.

A paragonar mi porta da sempre il cuor la Donna e la natura,
parte vitale del mondo a me necessario a vivere,
con le loro stagioni, le loro stranezze, le loro bellezze,
il lor saper dare o distruggere una vita...

Il loro magico mondo che surreale e fiabesco rende il mio.
(901 letture dal 08/03/2015)
Altre poesie di Mario Francesconi

<< scorri poesie >>
<< Mario Francesconi >>
<< nello speciale >>
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.