Scrivere

Mamma

gianni manca
(Famiglia)
Speciale: "Festa della mamma"

Negli occhi un abbraccio di smeraldo,
quando soffermavi le tue mani
sul mio viso,
nelle carezze di storie d'altri tempi.

I tuoi capelli bianchi dell'inverno
in un dolore perenne
del tuo star male nascosto nel sorriso,
nella tua vita piegata verso il cielo.

Sei andata via in punta di piedi
in un giorno qualunque di primavera,
quando fiori bianchi si aprivano alla vita
nella tua voce flebile.

Avrei voluto sentirti dentro le parole
che non sapevo dire,
immerso nel silenzio, e tu capivi
chiamandomi nel verde dei tuoi occhi.

Legata nel sole da un filo di seta
Mamma sei rimasta nell'aria
come un angelo tenero
a vegliare sul nostro cammino.
(384 letture dal 11/05/2014)
Altre poesie di gianni manca

<< scorri poesie >>
<< gianni manca >>
<< nello speciale >>
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.