Scrivere

Sogno fiorentino

alias Marina Pacifici
(Amore)
Speciale: "San Valentino"

Sempre un ricordo
mi canta nel cuore
e mi sorride, fanciullo e birichino.

Reminiscenza d'altri tempi,
lontana stagione
di un sogno fiorentino,
che bussa nella sera di solitudine
sulle ali della malinconia alla mia porta.

Firenze nobile dama
in un dolce respiro di colline
campeggiava nel bacio autunnale.
I tetti rosso mela luccicanti
sotto la pioggia
che unisce nel silenzio chi si ama...

E l'Arno romantico e lucente
palpita nel paesaggio della mia nostalgia
come il sospiro di una vela
che dalla superba altura di San Miniato al Monte
contemplammo nel sussurro della sera all'orizzonte.

Il treno affidò al binario di un arrivederci
l'ennesima poesia e l'ultimo disperato abbraccio,
memore di una manciata d' istanti
che arde nel cuore più della brace.

Ma tu, amore,
avverti insieme a me dei ricordi la sinfonia
e in lontananza già mi leggi nel pensiero:
sei un uomo perspicace!
(1043 letture dal 14/02/2014)
Altre poesie di alias Marina Pacifici

<< scorri poesie >>
<< alias Marina Pacifici >>
<< nello speciale >>
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.