Scrivere

Sono ancora con te

Marial
(Amore)
Speciale: "San Valentino"

Dolce è il tempo che sa cantare
al mio cuore l'amore per te

che filtra tra le dita brividi nascenti
come i raggi con il sole

che fiorisce nei mie sogni
profumandoli di fiori rossi come i tuoi

quando vicino a te cammino
il vento porta il tuo caldo respiro
che come un 'abbraccio mi avvolge

ti guardo
mentre disperatamente mi cerchi
e furtivamente appoggi una rosa
accanto al cuscino

ti vedo
balzata da una favola
splendente come la luna
con i tuoi occhi profondi
che brillano di stelle

ti penso
nella musica dei miei pensieri
e nelle emozioni che si offrono
come petali d'amore

ti ascolto nelle parole
che dalla tua bocca
portano ad un passo dal cielo

Sono ancora con te
per volare alto e baciare l'orizzonte

sono nella tua anima
per far entrare quell'immenso infinito
dove nessuna voce si perde
e non dissolvermi
come trepida fiamma.
(2032 letture dal 14/02/2014)
Altre poesie di Marial

<< scorri poesie >>
<< Marial >>
<< nello speciale >>
3 commenti a questa poesia:
   «Fremente e calda d'Amore, sa di Eternità, di Infinito, d'Amore sussurrato, di Poesia, scritta con il Cuore ascoltando il sussurro dell'Anima
Letta con piacere, un lungo applauso» di RaggiodiSole    «Nessuna voce si perde quando all'anima sussurra l'amore. I silenzi sono vuoti pieni di fantasia e i sogni sono sorrisi in un mondo colorato. I pensieri volano nel profumo di un'aria emotiva che cattura il cuore.
Apprezzata per contenuto freschezza e amore. Bella!!!» di Lauretta48    «Musicale come i fremiti del vento tra le foglie. Dolce come l'onda che lentamente s'infrange nel mare. Nella mente mia i pensieri tuoi, nel cuore il ritornello dell'amore come la preghiera della pioggia d'estate.
Tu, io, noi, e al centro di tutto l'amore. Bella lirica!» di Fiorenzo
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.