Scrivere

Il pane della Nonna

Ausilia Giordano
(Donne)
Speciale: "Festa delle Donne 2013"

Che cosa avesse di speciale
il pane della nonna
non l’ho potuto mai capire.

Forse l’arte di un affetto naturale
ne guidava ogni cenno,
che Dio si dilettava a benedire.

Gustoso Pane degli Angeli
il pane di mia nonna
in ogni frammento mi sembrava.

Col suo profumo ogni gelo dissipava,
l’aroma di quella manna
ogni angolo della casa permeava.

Inconfondibile fragranza
in una gamma d’amore e di dolcezza
non appena entravo dalla porta...

con garbo e costanza,
le mani di quella Donna
annunciavano pan di tenerezza
e sorprese di ogni sorta.

E quando ora io chiedo alle persone
quali sensazioni possa suscitare
quel meraviglioso pane

che la nonna in mano pone,
mi si risponde: -Ha un sapore sì particolare
che è buono più di ogni altro pane. -

- Ha una gradevolezza personale
ricca d’amore e di pazienza
fatta di calore e amorevolezza. -

- E’ come la mia nonna: geniale.
E’ da accettar con riverenza
pensando alle sua freschezza.-

- E’ detentrice unica di un magico potere,
esclusività del suo esser Nonna
donatrice di un pane singolare. -

Che cosa mai possa avere
l’eccellente pane di una tal Donna,
nessun’altra lo potrà mai imitare.
(2843 letture dal 08/03/2013)
Altre poesie di Ausilia Giordano

<< scorri poesie >>
<< Ausilia Giordano >>
<< nello speciale >>
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.